Vendola e Formigoni, due pesi e una misura

Non potete mettere sullo stesso piano Vendola e Formigoni per equidistanza. Tentare il massacro di Formigoni e usare mani di fata per Vendola
Non potete mettere sullo stesso piano Vendola e Formigoni per equidistanza, come fa per esempio An­tonio Polito sul Corriere della sera ( sal­vo poi accanirsi su Formigoni). E tan­tomeno potete tentare il massacro di Formigoni (salvo uscirne massacrati) e usare invece mani di fata per Vendo­la e dintorni. Come fa Gad Lerner, tut­ta la filiera della Sette e la Repubblica .
Non discuto la loro levatura politi­ca: nel paesaggio odierno svettano am­bedue. E non dico delle malepiante, cresciute copiose in ambedue le Re­gioni.
No, io paragono una regione che funziona, in particolare nella sani­tà, come la Lombardia e una regione che non funziona, in particolare nella sanità, come la Puglia, con un governa­tore che non si accorgeva del malaffa­re nel settore più rilevante della sua amministrazione. Non potete parago­nare decine di milioni pubblici rubati alla salute dei cittadini con una vacan­za ospite di un faccendiere di Cl. E non potete considerare un merito la riele­zione di Vendola e una colpa la riele­zione plurima aggravata di Formigo­ni,con consensi popolari crescenti. Più in generale non potete inscenare un kolossal a reti unificate sulla Lega, con saghe comiche e filmati, e dedica­r­e misurate parentesi ai furti ben più ri­levanti della Margherita. Una multa pagata dal Partito a Renzino Bossi me­rita interi serial tv e un week end di Lu­si con aerotaxi, costato 50 volte di più ai contribuenti, merita solo una noti­zia. Disonesto non è solo chi ruba e fa rubare, ma anche chi spaccia notizie adulterate o aizza odio, smerciandolo per giustizia.

di Marcello Veneziani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.