Catalogato | Speciali

Padova:il popolo del centrodestra unito su Bitonci

Padova:il popolo del centrodestra unito su Bitonci

10336684_10203250396413874_8733620697273956957_n“Abbiamo lasciato “mani libere” a Massimo Bitonci perché concludesse la trattativa con Saia nell’interesse di Padova e della coalizione di centrodestra. Siamo soddisfattie contenti che le anime del centrodestra padovano abbiano trovato una sintesi per dare la spallata definitiva alla sinistra che sgoverna la città da 10 anni. Se vogliamo costruire il centrodestra dobbiamo essere veramente alternativi alla sinistra abbandonando le tentazioni del governo Renzi e le politiche di compromesso bocciate dall’elettorato. Soltanto in questo modo possiamo ritrovarci su un terreno comune e immaginare il futuro vincente per Padova. Perricostruire l’area di centrodestra c’è molto da lavorare innanzitutto sul piano dei contenuti ma anche del metodo: ecco perché già a febbraio le nostre primarie ci hanno indicato la linea vincente.

I risultati di Padova hanno dimostrato che gli elettori di centrodestra hanno bocciato i tatticismi di chi collabora con il Pd, al governo o sulle riforme, e serve più coerenza con i nostri valori a partire dal tema della sicurezza e dell’immigrazione clandestina. Come FdI-An alle amministrative abbiamo pagato la polarizzazione sulle liste civiche ma, sul piano delle europee non c’è dubbio che siamo stati premiati e, nonostante qualche episodio di fuoco amico, abbiamo dimostrato che a Padova esiste un’area politica e culturale di destra. Un patrimonio pronto a spendersi per il secondo turno per Massimo Bitonci.

Il nostro elettorato di riferimento è sempre quello delle partite Iva , quello che chiede guerra senza quartiere agli spacciatori immigrati e agli sbandati, ma anche quello delle famiglie messe a dura prova dalla crisi e dal declino occupazionale che sta vivendo la città del Santo.”

E’ quanto dichiara Raffaele Zanon dirigente nazionale di Fratelli d’Italia –Alleanza Nazionale983694_679038058834296_5574296656391607119_n

Lascia una Risposta

Vuoi ricevere gli aggiornamenti?