#sconcerto primo maggio: esuberi Auchan

gonfaloneQuesta mattina una delegazione di Fratelli D’Italia ha testimoniato la solidarietà del movimento di Giorgia Meloni ai lavoratori  del gruppo francese Auchan di Padova. Raffaele Zanon, Dirigente Nazionale e l’Assessore Marina Buffoni, hanno incontrato un gruppo di dipendenti presso il Centro Giotto di Padova. Il gruppo Auchan  ha comunicato recentemente 1.100 esuberi da individuare in tutti i supermercati sparsi per la penisola. Gli esuberi sono previsti anche a Padova e in Veneto oltre al taglio già annunciato nelle scorse settimane al numero dei dipendenti mentre si parla di esuberi in arrivo anche dalla catena Simply e da Mediaworld. Mentre l’illusionista Renzi “fa la festa ai lavoratori” e i dati della disoccupazione aumentano la crisi è dunque arrivata anche alla grande distribuzione con tanti dipendenti a rischio anche a Padova e nel Veneto. La delegazione di Fdi – An si è impegnata ad attivare i propri Parlamentari per tutelare i diritti dei lavoratori in un’atmosfera carica di preoccupazione soprattutto per chi si sente veramente a rischio, ma carica anche del desiderio di lottare e rispondere con vigore alle inadeguate politiche del governo e dei ricatti aziendali del gruppo Auchan.   E’quanto dichiara Raffaele Zanon, Dirigente Nazionale di Fratelli d’Italia –Alleanza Nazionale

One thought on “#sconcerto primo maggio: esuberi Auchan

  1. ..SE AUCHAN HA DECISO DI RIENTRARE DEL BUCO DA 50.000.000 DI EURI AGENDO SUL COSTO DEL LAVORO, NON SI è PENSATO DI RIVEDERE ALCUNE REGOLE DEL COMMERCIO?
    VALUTANDO IL TEMPORANEO STATO DI CRISI CHE DETERMINA LA CONTRAZIONE DEI CONSUMI ED IL CONSEGUENTE ABBASSAMENTO DEL FATTURATO, NON SI è PENSATO DI APPLICARE LA CHIUSURA DOMENICALE A TUTTA LA GDO?
    …ALMENO PER QUEL PERIODO STRETTAMENTE NECESSARIO DETERMINATO DALLA STESSA CRISI!
    CON QUESTO SISTEMA SI RISPARMIEREBBERO I COSTI FISSI MENSILI DI 4/5 GIORNI DI APERTURA (LE DOMENICHE), SI REGALEREBBERO ALLE FAMIGLIE DI TUTTI I LAVORATORI DELLA GDO LE DOMENICHE DA TRASCORRERE CON LA PROPRIA FAMIGLIA IN CAMBIO DI 4/5 GIORNI AL MESE DI STIPENDIO IN MENO.
    NON SI TOCCHEREBBERO I LIVELLI, GLI INQUADRAMENTI, LA 14° MENSILITà, NON SI CHIEDEREBBE AL GOVERNO NESSUN CONTRIBUTO.
    IL TUTTO,…ALMENO PER QUEL PERIODO STRETTAMENTE NECESSARIO DETERMINATO DALLA STESSA CRISI!
    ….POI, DOPO, SI VEDRà!
    …O NO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.